Virilità

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Il ritorno di una virtù perduta

"Harvey C. Mansfield sa perfettamente cosa significhino controversie, rischio e provocazione."
Il Foglio

"Un libro meditato, molesto e irresistibile!"
Oprah Magazine

"Pochi professori americani sono così autorevoli da potersi permettere di passeggiare indisturbati nel campo minato del politicamente scorretto."
The Sunday Telegraph

Che cos'hanno in comune Tarzan e Platone, Hemingway e Margaret Thatcher? Facile, la virilità! Se questa parola può suonare fuori luogo alle orecchie di chi si prodiga per una società meno sessista, in cui le differenze tra uomini e donne si annacquano in una perfetta identità di genere, forse è soltanto perché non ne conosce a fondo il significato. Dalla filosofia greca all'attualità politica, passando per Stevenson e Machiavelli, Harvey Mansfield traccia una brillante analisi di questa virtù bistrattata. La psicologia sociale e la biologia evoluzionistica, grigie esponenti di una scienza troppo accademica e poco vitale, non hanno fatto che confermare gli stereotipi del senso comune, scambiando per aggressività il coraggio e per spacconeria un nobile desiderio d'affermazione. Perduto in questa società senza più ruoli, braccato da femministe e donne in carriera, il maschio rischia di passare la mano. La sua salvezza dipende esclusivamente da una presa di coscienza: dietro un'apparenza ingombrante e sfacciata, fatta di muscoli e scazzottate, l'uomo virile cela un cuore nobile e leale, gonfio di qualità positive e spirito di sacrificio. Non basterà la prudenza dei filosofi a salvare la Repubblica dal disfacimento: soltanto la tempra del guerriero saprà proteggerla da un rapido declino. Un libro controverso e ricco di spunti, una prosa raffinata e illuminante. "Parla piano, ma portati dietro un bastone" diceva Teddy Roosevelt. Il vigoroso appello di Mansfield a una ritrovata consapevolezza pretende di essere ascoltato.

Il ritorno di una virtù perduta

"Harvey C. Mansfield sa perfettamente cosa significhino controversie, rischio e provocazione."
Il Foglio

"Un libro meditato, molesto e irresistibile!"
Oprah Magazine

"Pochi professori americani sono così autorevoli da potersi permettere di passeggiare indisturbati nel campo minato del politicamente scorretto."
The Sunday Telegraph

Che cos'hanno in comune Tarzan e Platone, Hemingway e Margaret Thatcher? Facile, la virilità! Se questa parola può suonare fuori luogo alle orecchie di chi si prodiga per una società meno sessista, in cui le differenze tra uomini e donne si annacquano in una perfetta identità di genere, forse è soltanto perché non ne conosce a fondo il significato. Dalla filosofia greca all'attualità politica, passando per Stevenson e Machiavelli, Harvey Mansfield traccia una brillante analisi di questa virtù bistrattata. La psicologia sociale e la biologia evoluzionistica, grigie esponenti di una scienza troppo accademica e poco vitale, non hanno fatto che confermare gli stereotipi del senso comune, scambiando per aggressività il coraggio e per spacconeria un nobile desiderio d'affermazione. Perduto in questa società senza più ruoli, braccato da femministe e donne in carriera, il maschio rischia di passare la mano. La sua salvezza dipende esclusivamente da una presa di coscienza: dietro un'apparenza ingombrante e sfacciata, fatta di muscoli e scazzottate, l'uomo virile cela un cuore nobile e leale, gonfio di qualità positive e spirito di sacrificio. Non basterà la prudenza dei filosofi a salvare la Repubblica dal disfacimento: soltanto la tempra del guerriero saprà proteggerla da un rapido declino. Un libro controverso e ricco di spunti, una prosa raffinata e illuminante. "Parla piano, ma portati dietro un bastone" diceva Teddy Roosevelt. Il vigoroso appello di Mansfield a una ritrovata consapevolezza pretende di essere ascoltato.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 19.50 €
    • Pagine: 364
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817014465

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...