Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Stefi, ci si rivede, eh?

Grazia Nidasio

Rizzoli
Copertina di: Stefi, ci si rivede, eh?

“Uffis!” esclama la Stefi nella sua prima storia a fumetti pubblicata sul Corriere dei Piccoli. “Ma perché ai bambini si possono fare tante domande e ai grandi no?”

Ha scritto Gian Antonio Stella: “I personaggi del Corrierino, con la loro poesia e leggerezza, si sono presi un pezzetto del nostro cuore e ci hanno aiutato a crescere.”

La Stefi da piccola riceveva tantissime lettere. Oggi risponde all’indirizzo mail ciao@lastefi.it

“Io non ho ancora capito se sono grande o se sono piccola. Loro in certi momenti mi trattano da grande e in certi altri da piccola…” dice la Stefi . Loro, naturalmente, sono gli adulti, che pretendono dai bambini obbedienza, affetto e camerette ordinate, a volte senza dare spiegazioni. Ma la Stefi non accetta mai una regola prima di averla capita. E mentre i grandi cercano sui manuali di psicologia il segreto per educare un figlio, lei impara a ragionare prima di tutto con la sua testa. Fa domande impertinenti, che spesso non ottengono risposta, e intanto osserva il mondo degli adulti, per criticarlo e commentarlo sulle pagine a quadretti del suo inseparabile diario. Lo fa con ironia e spregiudicatezza, ma anche con buon senso, leggerezza e fantasia, trovando sempre, in ogni situazione, una buona ragione per sorridere.
I fumetti della Stefi, dopo alcuni anni in cui il personaggio era stato comprimario di Valentina Mela Verde sul Corriere dei Ragazzi, dal 1976 sono stati pubblicati sul Corriere dei Piccoli. In questo libro sono raccolte alcune delle sue storie più belle, per i bambini di ieri e per le nuove generazioni.