Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Sangue antico

Dorothy McIntosh

Rizzoli
Copertina di: Sangue antico

LA PROSTITUTA DI BABILONIA COME VUOLE LA TRADIZIONE BIBLICA?

LA DEA DELLA GUERRA E DELL’AMORE NELLA MITOLOGIA MESOPOTAMICA?

IL MISTERO PIÙ SPAVENTOSO NASCOSTO ALLE RADICI DELLA NOSTRA CIVILTÀ?

CHI È ISHTAR?

 

John Madison, mercante d’arte americano di origine turca, è tormentato dal senso di colpa: era lui al volante nel terribile incidente in cui ha perso la vita l’anziano fratello Samuel, celebre archeologo ed esperto di antichità mesopotamiche. Quando un amico d’infanzia viene ucciso con un’overdose di eroina, John si rende conto di essere finito in un gioco più grande di lui… Tutto ruota attorno a una preziosa tavoletta babilonese, che riporta un’incisione con le parole del profeta biblico Naum, ed era stata sottratta – o salvata – dal fratello Samuel durante il saccheggio del Museo Nazionale di Baghdad nel 2003. Potrebbe contenere le istruzioni per ritrovare un favoloso tesoro, e qualcosa di infinitamente più importante: la chiave per penetrare un’antica sapienza trasmessa nei secoli da generazioni di iniziati. Ma la tavoletta è scomparsa. Per averla qualcuno è disposto a uccidere, e l’ha già fatto. La soluzione sta in una chiavetta usb fatta pervenire a John. Risolvendo gli enigmi che contiene, con l’aiuto di alleati che potrebbero trasformarsi in nemici mortali, John si avvicina sempre più alla sua meta, in Iraq, in uno dei luoghi più pericolosi del pianeta, alla ricerca della verità. Dalla Ninive del settimo secolo avanti Cristo alla Baghdad insanguinata di oggi, D.J. McIntosh ci trascina in un’avventura che, a partire dalle leggende babilonesi, dalle profezie bibliche e dai racconti degli storici greci arriva al mistero della dea che nella Bibbia era chiamata la prostituta di Babilonia, ISHTAR, e al potere occulto che ancora oggi muove il mondo: quello dell’alchimia.