Salviamo la chiesa

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“Dietro la Sacra romana Chiesa si nasconde un imponente apparato e un potere finanziario che opera a livello mondiale.
In alcuni pilastri dogmatici ci sono teologie che nulla hanno a che vedere con la Bibbia, e che non raggiungono più gli uomini.”

“Questo è un libro che avrei preferito non scrivere” dichiara Hans Küng, ma non ha potuto tirarsi indietro di fronte allo spettacolo della sua Chiesa che si condanna alla morte. Negli ultimi tre decenni infatti la Chiesa cattolica ha affossato gli impulsi promettenti del Concilio Vaticano II e ha abbracciato di nuovo una visione retrograda della società e del proprio ruolo: per esempio, l’appello costante alla tradizione non è un richiamo alla purezza delle origini, ma un tentativo di mantenere un papato autocratico e medievale che ha già irrigidito la struttura ecclesiastica e la dottrina morale. Dalla Controriforma alla condanna della scienza, dalla negazione dell’evoluzionismo alla visione ristretta della sessualità, Roma ha scelto di rimanere cieca e sorda di fronte ai problemi dei fedeli, perdendo la presa sulla realtà. Né ha saputo riconoscere le questioni che tormentano i suoi ministri, prima fra tutte l’obbligo del celibato, una delle cause del calo di vocazioni che condiziona negativamente la cura pastorale.
La dura analisi di Küng ripercorre la storia e gli errori del Vaticano, ne diagnostica con chiarezza i mali e propone le uniche cure possibili per risanarlo e riportarlo, presente e vivo, in mezzo alla gente: lasciarsi alle spalle i vecchi pregiudizi, condannare (non solo a parole) gli sbagli del passato, abolire le gerarchie a favore di una struttura democratica, e instaurare un dialogo aperto con i credenti e le altre confessioni. Una terapia che si rifà alla più efficace delle medicine: il ritorno alla vera essenza del cristianesimo, a Gesù Cristo e alle sue parole. Perché, in cinquant’anni di lotte, “il teologo ribelle” non ha mai perso la fiducia nel Vangelo, né la speranza che la Chiesa possa guarire.

“Dietro la Sacra romana Chiesa si nasconde un imponente apparato e un potere finanziario che opera a livello mondiale.
In alcuni pilastri dogmatici ci sono teologie che nulla hanno a che vedere con la Bibbia, e che non raggiungono più gli uomini.”

“Questo è un libro che avrei preferito non scrivere” dichiara Hans Küng, ma non ha potuto tirarsi indietro di fronte allo spettacolo della sua Chiesa che si condanna alla morte. Negli ultimi tre decenni infatti la Chiesa cattolica ha affossato gli impulsi promettenti del Concilio Vaticano II e ha abbracciato di nuovo una visione retrograda della società e del proprio ruolo: per esempio, l’appello costante alla tradizione non è un richiamo alla purezza delle origini, ma un tentativo di mantenere un papato autocratico e medievale che ha già irrigidito la struttura ecclesiastica e la dottrina morale. Dalla Controriforma alla condanna della scienza, dalla negazione dell’evoluzionismo alla visione ristretta della sessualità, Roma ha scelto di rimanere cieca e sorda di fronte ai problemi dei fedeli, perdendo la presa sulla realtà. Né ha saputo riconoscere le questioni che tormentano i suoi ministri, prima fra tutte l’obbligo del celibato, una delle cause del calo di vocazioni che condiziona negativamente la cura pastorale.
La dura analisi di Küng ripercorre la storia e gli errori del Vaticano, ne diagnostica con chiarezza i mali e propone le uniche cure possibili per risanarlo e riportarlo, presente e vivo, in mezzo alla gente: lasciarsi alle spalle i vecchi pregiudizi, condannare (non solo a parole) gli sbagli del passato, abolire le gerarchie a favore di una struttura democratica, e instaurare un dialogo aperto con i credenti e le altre confessioni. Una terapia che si rifà alla più efficace delle medicine: il ritorno alla vera essenza del cristianesimo, a Gesù Cristo e alle sue parole. Perché, in cinquant’anni di lotte, “il teologo ribelle” non ha mai perso la fiducia nel Vangelo, né la speranza che la Chiesa possa guarire.

Commenti

Autore


  • Hans Küng

    è il più celebre teologo del dissenso cattolico. Con Rizzoli ha pubblicato, tra gli altri, La Chiesa cattolica (2001), Islam (2005), L’inizio di tutte le cose (2006), Ciò che credo (2010), Onest [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Genere e argomento: Religione e Spiritualità
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 20.00 €
    • Pagine: 294
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817052566
    • ISBN E-book: 9788858620434

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...