Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Ritorno a Berlino

Lilli Gruber Paolo Borella

Rizzoli

Il racconto dell'autunno che ha cambiato l'Europa

1989 – 2009
LA BERLINO DI IERI E DI OGGI
NEL RACCONTO APPASSIONATO
DI CHI HA VISSUTO LA STORIA.

“Un’originale ricostruzione, indispensabile a capire quegli eventi che sconvolsero l’Europa e il mondo.”
dalla Prefazione di Lucio Caracciolo

Dov’eri, la notte in cui cadde il Muro? È una domanda che percorre ancora il cielo sopra Berlino. La ritroviamo nelle parole di scrittori cardine della memoria tedesca come Günter Grass ma anche di autori simbolo del dopo-89 come Ingo Schulze. La ripetono le trame di film ormai diventati di culto come Good bye Lenin! e le mille espressioni artistiche di una città che negli ultimi vent’anni è diventata uno dei maggiori centri della creatività europea. Berlino è ben lontana dall’essere pacificata, la cicatrice del Muro l’attraversa ancora, dopo quella notte di novembre in cui sembrava che i suoi abitanti fossero già diventati ein Volk, un solo popolo.
Per questo la ricostruzione brillante e appassionata di quei giorni scritta “a caldo” dagli inviati Rai Lilli Gruber e Paolo Borella oggi sembra una cronaca in presa diretta, che ci riporta immediatamente a quelle atmosfere e a quei retroscena. E per questo, oltre a riproporne qui le pagine più avvincenti, gli autori ci riaccompagnano a Berlino, vent’anni dopo.
C’era una volta il Muro. E quando c’era il Muro, non c’era Berlino. Questo libro ci porta a toccare con mano il laghetto dove trafficavano le spie e i memoriali del passato nazista, il cuore un tempo spezzato di Potsdamer Platz e i luoghi della Ostalgie, l’eco delle voci di politici e cantanti, agenti e fuggiaschi. E poi le testimonianze di berlinesi vecchi e nuovi, e cantieri ancora aperti e strade cambiate per sempre. I volti di una memoria che è parte irrinunciabile del futuro. Oggi che il mondo intero è cambiato, e l’unità della Germania è una certezza nel cuore dell’Europa, è ora di tornare a Berlino, senza astio e senza nostalgie. Per riscoprire lo stesso bisogno di futuro, la stessa voglia di vincere a quel gioco che chiamiamo convivenza.

Libri Correlati

vedi tutti