Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Perle

Gianmarco Perboni

Rizzoli
Copertina di: Perle

Dopo il bestseller perle ai porci un’irresistibile raccolta
di autentiche perle nate sui banchi di scuola


Lucia stette sveglia tutta la notte,
imprecando alla Madonna perché la salvasse.

La genetica è la scienza
che studia gli organi genitali.

Le teorie di Copernico inizialmente
sembrava no incredule.

Il Franchismo prende il nome
dal dittatore Pippo Franco.

Gesù si è fermato a Empoli.

L’amante di Hitler si chiamava Eva Bau.

Viviamo in una società multiculturista.


Gli strafalcioni scolastici rientrano a pieno titolo nelle creazioni dell’ingegno umano. E sono spesso sublimi, di valore artistico nettamente superiore a quella che sarebbe stata la banale esposizione dei contenuti appresi. Parole sorprendenti. Soprattutto se a usarle è l’implacabile prof Gianmarco Perboni, autore del bestseller Perle ai porci in cui metteva alla berlina, senza pietà e con effetti esilaranti, tutte le magagne della scuola italiana, fra cui la perniciosa allergia alla cultura che caratterizza gli studenti d’oggi, “generazione bovinamente supina”. Ebbene, dalla viva voce degli allievi somari – sostiene ora il prof più cattivo del nostro Paese – si possono però cogliere eccezionali perle di surrealismo che non possono andare perdute ai posteri. Ecco perché Perboni si è deciso a raccoglierle in questo volume, classificandole accuratamente. Vi troverete per esempio il politicizzato (“Marx fu l’inventore del comunismo e della povertà”), il tenerone (“Si dicono mammiferi gli animali nati da qualsiasi mamma”), l’enigmista (“Le Alpi si dividono in Occidentali e Orizzontali”)… Che diavolo poi sia saltato in mente all’alunno che ha detto “Il Past Simple esprime azioni passate non ancora avvenute” è un mistero. Spiegabile solo come arte pura.

Libri Correlati

vedi tutti