Miral

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Nascere in Israele significa nascere o ebreo o arabo.
Ogni giorno, qualcuno ti guarderà con sospetto.
Una storia di lotta, d’amore e nostalgia
per una terra dilaniata dal dolore.
Un racconto vero che è anche un coraggioso messaggio di pace.

 

 

Miral è una bambina, quando tra le mura bianche della città di Gerusalemme le vicende dello scontro tra israeliani e palestinesi cominciano a scandire la sua vita: la morte tragica della madre, il coinvolgimento della zia in un attentato terroristico, la decisione del padre di affidarla all’accoglienza del collegio di Hind Husseini. Sarà questa donna, capace di porsi con ostinata pazienza al servizio del suo popolo, a insegnarle l’ardore della lotta politica e il coraggio di sperare nella libertà, ma anche la saggezza e la pazienza. Miral cresce infatti in anni pericolosi, in cui i suoi incontri, conquiste, legami e smarrimenti si intrecciano e si scontrano con vicende tormentate, dalla prima intifada all’instabile compromesso degli Accordi di Oslo. Rischiando di trascinarla nel gorgo di una violenza dilagante. La storia rievocata da Rula Jebreal sul filo dei suoi ricordi personali unisce tre generazioni di donne accomunate da un desti no che è quello di un popolo e di un Paese. Nadia la ribelle, Fatima la combattente, Hind la tessitrice di futuro. E Miral il cui nome arabo è quello del tulipano giallo dal profumo inebriante, che sboccia nel deserto dopo la pioggia. Come l’autrice di questo libro, Miral conoscerà i pericoli dell’impegno, vedrà amici morire e altri perdersi nell’illusione della lotta armata, e come lei sarà salvata da un amore più forte, quello per la verità. Scegliendo la carriera di giornalista dovrà farsi sorda alle sirene della passione e dell’appartenenza e affrontare la scelta dolorosa dell’esilio, l’unica possibile per sperare ancora nella libertà della sua terra. Il romanzo vero di una pluralità di vite, una scrittura capace di evocare colori e profumi di un passato perduto e tutta la nostalgia per un futuro di pace che sembra destinato a non arrivare mai.

Nascere in Israele significa nascere o ebreo o arabo.
Ogni giorno, qualcuno ti guarderà con sospetto.
Una storia di lotta, d’amore e nostalgia
per una terra dilaniata dal dolore.
Un racconto vero che è anche un coraggioso messaggio di pace.

 

 

Miral è una bambina, quando tra le mura bianche della città di Gerusalemme le vicende dello scontro tra israeliani e palestinesi cominciano a scandire la sua vita: la morte tragica della madre, il coinvolgimento della zia in un attentato terroristico, la decisione del padre di affidarla all’accoglienza del collegio di Hind Husseini. Sarà questa donna, capace di porsi con ostinata pazienza al servizio del suo popolo, a insegnarle l’ardore della lotta politica e il coraggio di sperare nella libertà, ma anche la saggezza e la pazienza. Miral cresce infatti in anni pericolosi, in cui i suoi incontri, conquiste, legami e smarrimenti si intrecciano e si scontrano con vicende tormentate, dalla prima intifada all’instabile compromesso degli Accordi di Oslo. Rischiando di trascinarla nel gorgo di una violenza dilagante. La storia rievocata da Rula Jebreal sul filo dei suoi ricordi personali unisce tre generazioni di donne accomunate da un desti no che è quello di un popolo e di un Paese. Nadia la ribelle, Fatima la combattente, Hind la tessitrice di futuro. E Miral il cui nome arabo è quello del tulipano giallo dal profumo inebriante, che sboccia nel deserto dopo la pioggia. Come l’autrice di questo libro, Miral conoscerà i pericoli dell’impegno, vedrà amici morire e altri perdersi nell’illusione della lotta armata, e come lei sarà salvata da un amore più forte, quello per la verità. Scegliendo la carriera di giornalista dovrà farsi sorda alle sirene della passione e dell’appartenenza e affrontare la scelta dolorosa dell’esilio, l’unica possibile per sperare ancora nella libertà della sua terra. Il romanzo vero di una pluralità di vite, una scrittura capace di evocare colori e profumi di un passato perduto e tutta la nostalgia per un futuro di pace che sembra destinato a non arrivare mai.

Commenti

Autore


  • Rula Jebreal

    Rula Jebreal araba palestinese con passaporto israeliano, giornalista e scrittrice, ha pubblicato nel 2004 con Rizzoli il bestseller La strada dei fiori di Miral (Miral ne è la riedizione speciale, r [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 3.90 €
    • Pagine: 322
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817041607
    • ISBN E-book: 9788858649190

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...