Leadership emotiva

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Non ci sono più i leader di una volta. Pessima notizia? No, forse è meglio così. Ora che il concetto di intelligenza emotiva è entrato a pieno diritto nella nostra società, anche la vecchia e logora concezione della leadership basata sul potere e sull’autorità è stata definitivamente scalzata. Perché non bastano più l’attitudine al comando e le competenze tecniche per ottenere risultati, far quadrare i bilanci aziendali, salvare imprese e organizzazioni dalla bancarotta. Occorre essere in grado di mobilitare le energie migliori del proprio gruppo di lavoro, sapere giocare sulle motivazioni profonde di ognuno e allo stesso tempo analizzare lucidamente le proprie, esercitare la difficile arte dell’autocontrollo e della critica senza rinunciare all’empatia. In questo libro, Daniel Goleman ci spiega come essere capi migliori, più efficienti e più amati. Con un’ammonizione: adottare un unico stile di comando non è più sufficiente. La leadership del futuro è fluida: a seconda delle circostanze, dovremmo assumere le caratteristiche del capo visionario, di quello “allenatore”, del federatore, del democratico, dell’incalzante e dell’autoritario. Perché sapere governare e gestire gli stati d’animo di chi lavora con noi è la chiave dell’armonia e del talento creativo che soli possono garantire lo sviluppo economico e culturale, nelle piccole comunità aziendali come nell’intera società. E che possono permettere al leader di adempiere alla sua missione principale, ottenere risultati, senza rinunciare a realizzarsi e a crescere.

Non ci sono più i leader di una volta. Pessima notizia? No, forse è meglio così. Ora che il concetto di intelligenza emotiva è entrato a pieno diritto nella nostra società, anche la vecchia e logora concezione della leadership basata sul potere e sull’autorità è stata definitivamente scalzata. Perché non bastano più l’attitudine al comando e le competenze tecniche per ottenere risultati, far quadrare i bilanci aziendali, salvare imprese e organizzazioni dalla bancarotta. Occorre essere in grado di mobilitare le energie migliori del proprio gruppo di lavoro, sapere giocare sulle motivazioni profonde di ognuno e allo stesso tempo analizzare lucidamente le proprie, esercitare la difficile arte dell’autocontrollo e della critica senza rinunciare all’empatia. In questo libro, Daniel Goleman ci spiega come essere capi migliori, più efficienti e più amati. Con un’ammonizione: adottare un unico stile di comando non è più sufficiente. La leadership del futuro è fluida: a seconda delle circostanze, dovremmo assumere le caratteristiche del capo visionario, di quello “allenatore”, del federatore, del democratico, dell’incalzante e dell’autoritario. Perché sapere governare e gestire gli stati d’animo di chi lavora con noi è la chiave dell’armonia e del talento creativo che soli possono garantire lo sviluppo economico e culturale, nelle piccole comunità aziendali come nell’intera società. E che possono permettere al leader di adempiere alla sua missione principale, ottenere risultati, senza rinunciare a realizzarsi e a crescere.

Commenti

Autore


  • Daniel Goleman

    già professore di psicologia a Harvard, è collaboratore scientifico del “New York Times”. Tra i suoi libri pubblicati da Rizzoli Intelligenza emotiva (1996), Lavorare con intelligenza emotiva (1 [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 15.00 €
    • Pagine: 176
    • Formato libro: 18 x 13
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817060875
    • ISBN E-book: 9788858636497

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...