Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La scuola ai confini del mondo

Andrea Hirata

Rizzoli

Nella piccola e bizzarra scuola Muhammadiyah di Belitung, un’isola dell’arcipelago indonesiano, è sempre mancato di tutto: pezzi di tetto, gessetti, il bagno, compassi, matite, cartine e perfino i soldi per pagare i maestri. Ma i bambini no, non sono mai mancati. Fino alla mattina del primo giorno di scuola in cui Bu Mus, la nuova insegnante appena quindicenne, si trova a fare i conti con un decreto governativo che fissa a dieci allievi il limite minimo per la sopravvivenza della (pericolante) struttura. E i ragazzini radunati davanti all’ingresso? Sono solo nove. Pak Harfan, il preside, ha già abbandonato ogni speranza quando all’orizzonte compare il faccione sorridente di Harun, un ragazzo lento a imparare ma veloce a conquistare l’amicizia di tutti. Comincia così l’avventura dei Laskar Pelangi, i guerrieri dell’arcobaleno, piccoli grandi sognatori pieni di speranza nel futuro. C’è Mahar, l’artista della classe, e Lintang, il piccolo genio con il pallino dei numeri e della geometria, A Kiong con la testa a barattolo, Trapani, irriducibile mammone, e Sahara, che non sa dire bugie. Attorno a loro, una natura magica e selvaggia, piena di pericoli e di meraviglie. Tra disavventure e piccoli trionfi, coccodrilli sacri e mucche vagabonde, maestre bambine e saggi sciamani, insieme alla voglia di crescere sbocciano anche i primi, timidi amori. Basato sulle esperienze dell’autore, La scuola ai confini del mondo è il racconto tenero e travolgente di un’infanzia votata all’avventura più grande: quella della conoscenza e dell’emancipazione.