La memoria geniale

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

Come ricordiamo perchè dimentichiamo

rima o poi nella vita succede a tutti: di fronte a una decisione che ci sembra impossibile da prendere, all’improvviso, quasi miracolosamente, ogni tassello trova il suo posto. La soluzione è semplice e soprattutto è sempre stata lì, a portata di mano. Ma cos’è questa illuminazione? Come arriviamo alla scelta che con il senno di poi ci pare l’unica giusta, l’unica possibile, l’opzione che, se ignorata, tornerà a tormentarci a lungo? Per Hannah Monyer e Martin Gessmann la risposta è semplice: grazie alla memoria. Partendo da due punti di vista completamente diversi – quello della neurobiologia e quello della filosofia – i due autori ripensano in modo anticonvenzionale la struttura della memoria, che non esiste per nascondere il vissuto dentro i suoi “cassetti”, ma per rielaborarlo costantemente. Le informazioni rilevanti possono così sovrascrivere quello che c’era in principio. Questa prospettiva rivoluzionaria ci offre una nuova comprensione del “lavoro” quotidiano del ricordare e, soprattutto, del dimenticare: tracciare la strada verso il futuro. “L’uomo non ha a disposizione altre facoltà in grado di gestire un compito così complesso e delicato.”

Come ricordiamo perchè dimentichiamo

rima o poi nella vita succede a tutti: di fronte a una decisione che ci sembra impossibile da prendere, all’improvviso, quasi miracolosamente, ogni tassello trova il suo posto. La soluzione è semplice e soprattutto è sempre stata lì, a portata di mano. Ma cos’è questa illuminazione? Come arriviamo alla scelta che con il senno di poi ci pare l’unica giusta, l’unica possibile, l’opzione che, se ignorata, tornerà a tormentarci a lungo? Per Hannah Monyer e Martin Gessmann la risposta è semplice: grazie alla memoria. Partendo da due punti di vista completamente diversi – quello della neurobiologia e quello della filosofia – i due autori ripensano in modo anticonvenzionale la struttura della memoria, che non esiste per nascondere il vissuto dentro i suoi “cassetti”, ma per rielaborarlo costantemente. Le informazioni rilevanti possono così sovrascrivere quello che c’era in principio. Questa prospettiva rivoluzionaria ci offre una nuova comprensione del “lavoro” quotidiano del ricordare e, soprattutto, del dimenticare: tracciare la strada verso il futuro. “L’uomo non ha a disposizione altre facoltà in grado di gestire un compito così complesso e delicato.”

Commenti

Autori (2)


  • Martin Gessman

    è giornalista e professore di filosofia all’università di Heidelberg.

  • Hannah Monyer

    è una celebre neuroscienziata. Ha insegnato a Heidelberg, Mannheim e a Stanford. Nel 2004 ha vinto il Leibniz Prize.


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 20.00 €
    • Pagine: 266
    • Formato libro: 21 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817092296
    • ISBN E-book: 9788858687666

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...