La Crosta dell’inferno

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Palermo
non sarà
mai più
la stessa,
dopo.

 

 

“Sara poggia la testa sul bordo della vasca e prova a dormire, nel calore che le scioglie i pensieri cattivi. Ci riesce, per qualche minuto. Spera che tutto sia finito. Finché una mano sulla bocca, improvvisamente, non le impedisce di parlare, di respirare, di urlare. Di nuovo. Un’altra mano, subito dopo, la spinge sott’acqua. Sara prova a urlare. Ma ingoia dell’acqua. E, allora, serra la bocca e fa forza sulle braccia, per tenersi aggrappata al bordo della vasca. Sottovoce, il suo assassino le dice qualcosa. ‘Ti troveranno morta. Affogata. Blu. Non puoi fare nulla. Sono sempre io. Dovresti saperlo che non mi arrendo.’”

 

 

Palermo può essere una città feroce. Sara Salemi, vicecapo della Sezione Minori, viene aggredita e accoltellata in uno stanzino della questura. Solo un caso fortuito la salva da una morte certa. La convalescenza è lunga, la paura e il rancore la tormentano ma, più forte di ogni cosa, un pensiero la guida: trovare la Bestia, la minaccia sospesa sulla città che colpisce, si nasconde e ogni volta scompare senza lasciare traccia. È lui l’assassino, lo psicopatico prezzolato che permette un traffico ignobile di innocenti, un giro di affari gestito da insospettabili professionisti e padri di famiglia. Solo con l’aiuto del suo capo Marcello Porzio, Sara potrà scoprire l’ultima verità.

Palermo
non sarà
mai più
la stessa,
dopo.

 

 

“Sara poggia la testa sul bordo della vasca e prova a dormire, nel calore che le scioglie i pensieri cattivi. Ci riesce, per qualche minuto. Spera che tutto sia finito. Finché una mano sulla bocca, improvvisamente, non le impedisce di parlare, di respirare, di urlare. Di nuovo. Un’altra mano, subito dopo, la spinge sott’acqua. Sara prova a urlare. Ma ingoia dell’acqua. E, allora, serra la bocca e fa forza sulle braccia, per tenersi aggrappata al bordo della vasca. Sottovoce, il suo assassino le dice qualcosa. ‘Ti troveranno morta. Affogata. Blu. Non puoi fare nulla. Sono sempre io. Dovresti saperlo che non mi arrendo.’”

 

 

Palermo può essere una città feroce. Sara Salemi, vicecapo della Sezione Minori, viene aggredita e accoltellata in uno stanzino della questura. Solo un caso fortuito la salva da una morte certa. La convalescenza è lunga, la paura e il rancore la tormentano ma, più forte di ogni cosa, un pensiero la guida: trovare la Bestia, la minaccia sospesa sulla città che colpisce, si nasconde e ogni volta scompare senza lasciare traccia. È lui l’assassino, lo psicopatico prezzolato che permette un traffico ignobile di innocenti, un giro di affari gestito da insospettabili professionisti e padri di famiglia. Solo con l’aiuto del suo capo Marcello Porzio, Sara potrà scoprire l’ultima verità.

Commenti

Autore


  • Simon Daniels

    Simon Daniels è lo pseudonimo di uno scrittore che conosce il mondo criminale siciliano e i suoi retroscena più inquietanti.


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Prezzo: 3.90 €
    • Pagine: 336
    • Formato libro: 24 x 16
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817025843
    • ISBN E-book: 9788858600542

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...