L’ Impero bonsai

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Cronaca di un viaggio in Giappone 1951-1952

Prefazione di Vittorio Zucconi

"Neppure il Giappone riuscì a domare Indro Montanelli, come poi nessun altro mondo o personaggio più volgare e prepotente sarebbe riuscito a fare, e se questi reportage cinquanta anni dopo parlano ancora alla nostra curiosità e al nostro divertimento come se fossero stati scritti ieri è certamente merito del Giappone, ma soprattutto di chi ce lo racconta."
?Dalla prefazione di Vittorio Zucconi

Tra il novembre 1951 e il marzo 1952, Indro Montanelli soggiornò in Giappone per osservare da vicino la metamorfosi, dopo la sconfitta nella Seconda guerra mondiale, di quello che era stato un impero militarista e aggressivo. Per nulla disorientato in un valzer di ripetute riverenze più o meno profonde e stupefatto per la precisione maniacale con cui di una camicia ? per farla uguale al modello ? viene riprodotto persino un rammendo, l'allora inviato speciale del "Corriere della Sera" raccoglie una variopinta carrellata d'immagini e fotogrammi che danno vita a un Paese nel quale per non contaminare il prossimo con i germi influenzali si indossano mascherine e si sparge ovunque polvere disinfettante. Un Paese dove non si è turbati se nel rigido cerimoniale del tè l'acqua è talora attinta da un vaso da notte di ottima fattura Ming e dove anche i bambini imparano presto a controllare i propri anarchici istinti, mentre alle donne si raccomanda di piangere solo se e quando al marito può far piacere. "Montanelli" scrive Vittorio Zucconi nella sua Prefazione "vede e guarda tutto come se fosse sceso su un pianeta inesplorato, come se nessuno prima di lui, e nessuno dopo, avesse mai messo piede in quel mondo o fosse mai destinato a tornarci." E, pagina dopo pagina, coglie con occhio acutissimo gli aspetti essenziali di una nazione che sperimenta per la prima volta la democrazia e si avvia verso quella straordinaria espansione economica che avrebbe di lì a poco minacciato il primato delle economie occidentali.

Cronaca di un viaggio in Giappone 1951-1952

Prefazione di Vittorio Zucconi

"Neppure il Giappone riuscì a domare Indro Montanelli, come poi nessun altro mondo o personaggio più volgare e prepotente sarebbe riuscito a fare, e se questi reportage cinquanta anni dopo parlano ancora alla nostra curiosità e al nostro divertimento come se fossero stati scritti ieri è certamente merito del Giappone, ma soprattutto di chi ce lo racconta."
?Dalla prefazione di Vittorio Zucconi

Tra il novembre 1951 e il marzo 1952, Indro Montanelli soggiornò in Giappone per osservare da vicino la metamorfosi, dopo la sconfitta nella Seconda guerra mondiale, di quello che era stato un impero militarista e aggressivo. Per nulla disorientato in un valzer di ripetute riverenze più o meno profonde e stupefatto per la precisione maniacale con cui di una camicia ? per farla uguale al modello ? viene riprodotto persino un rammendo, l'allora inviato speciale del "Corriere della Sera" raccoglie una variopinta carrellata d'immagini e fotogrammi che danno vita a un Paese nel quale per non contaminare il prossimo con i germi influenzali si indossano mascherine e si sparge ovunque polvere disinfettante. Un Paese dove non si è turbati se nel rigido cerimoniale del tè l'acqua è talora attinta da un vaso da notte di ottima fattura Ming e dove anche i bambini imparano presto a controllare i propri anarchici istinti, mentre alle donne si raccomanda di piangere solo se e quando al marito può far piacere. "Montanelli" scrive Vittorio Zucconi nella sua Prefazione "vede e guarda tutto come se fosse sceso su un pianeta inesplorato, come se nessuno prima di lui, e nessuno dopo, avesse mai messo piede in quel mondo o fosse mai destinato a tornarci." E, pagina dopo pagina, coglie con occhio acutissimo gli aspetti essenziali di una nazione che sperimenta per la prima volta la democrazia e si avvia verso quella straordinaria espansione economica che avrebbe di lì a poco minacciato il primato delle economie occidentali.

Commenti

Autore


  • autore_img
    Indro Montanelli

    è stato il più grande giornalista italiano del Novecento: inviato speciale del “Corriere della Sera”, fondatore del “Giornale nuovo” nel 1974 e della “Voce” nel 1994, è tornato nel 1995 [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: OPERE DI INDRO MONTANELLI
    • Prezzo: 17.00 €
    • Pagine: 266
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817017107

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...