L’ Identità della follia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Lezioni veneziane

La crisi d'identità della società occidentale rivissuta attraverso le Lezioni di uno dei più importanti filosofi contemporanei.

Dopo aver affrontato nel Muro di pietra i recinti insormontabili che racchiudono la riflessione dei mortali, Severino ripercorre il problema dell'essere e del divenire di cui è intrisa l'intera storia della filosofia e della civiltà, dal mito ai giorni nostri, per giungere a comprendere quelli che sono i fallimenti e gli errori del pensiero occidentale. L'identità della follia, che riprende le lezioni tenute da Emanuele Severino all'Università Ca' Foscari di Venezia nell'anno accademico 2000-2001, mira a disvelare l'anima dell'Occidente, a comprendere cosa ci sia alla radice del nostro vivere. Attraverso una preziosa analisi della Metafisica di Aristotele, che tende a mettere in luce le basi stesse dei princìpi d'identità e di non contraddizione, Severino mostra come la direzione che sta prendendo l'Occidente, e la ratio a esso sottesa, dipendono dalla maniera in cui è stata intesa l'identità dell'essente, cioè come il risultato di un divenir-altro. L'Occidente, afferma il filosofo, cresce a partire dalla sintesi di tautótes, identità appunto, e divenir- altro,ma considera follia estrema il pensare che qualcosa sia altro da sé. Eppure, il divenire è la regola costante della sua esistenza.

Lezioni veneziane

La crisi d'identità della società occidentale rivissuta attraverso le Lezioni di uno dei più importanti filosofi contemporanei.

Dopo aver affrontato nel Muro di pietra i recinti insormontabili che racchiudono la riflessione dei mortali, Severino ripercorre il problema dell'essere e del divenire di cui è intrisa l'intera storia della filosofia e della civiltà, dal mito ai giorni nostri, per giungere a comprendere quelli che sono i fallimenti e gli errori del pensiero occidentale. L'identità della follia, che riprende le lezioni tenute da Emanuele Severino all'Università Ca' Foscari di Venezia nell'anno accademico 2000-2001, mira a disvelare l'anima dell'Occidente, a comprendere cosa ci sia alla radice del nostro vivere. Attraverso una preziosa analisi della Metafisica di Aristotele, che tende a mettere in luce le basi stesse dei princìpi d'identità e di non contraddizione, Severino mostra come la direzione che sta prendendo l'Occidente, e la ratio a esso sottesa, dipendono dalla maniera in cui è stata intesa l'identità dell'essente, cioè come il risultato di un divenir-altro. L'Occidente, afferma il filosofo, cresce a partire dalla sintesi di tautótes, identità appunto, e divenir- altro,ma considera follia estrema il pensare che qualcosa sia altro da sé. Eppure, il divenire è la regola costante della sua esistenza.

Commenti

Autore


  • Emanuele Severino

    , accademico dei Lincei, è autore di opere fondamentali tradotte in varie lingue. Scrive regolarmente sul “Corriere della Sera”. Tra i suoi ultimi libri pubblicati da Rizzoli ricordiamo l’autob [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 19.50 €
    • Pagine: 378
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817017121

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...