l’ Enigma del volto di gesù

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Intrighi, furti, scomuniche
e misteri vaticani
attorno al “velo della Veronica”,
la piu importante reliquia
nella storia del cristianesimo.

 

A ogni ostensione la Sindone, il celebre telo di lino conservato nel Duomo di Torino, richiama folle di fedeli attirati dalla fama di quello che molti ritengono essere il lenzuolo funebre di Gesù Cristo. Un’enorme passione popolare che potrebbe presto investire un altro oggetto, la cui esistenza e nota soltanto a pochi esperti e a una ristretta comunità di credenti. Nel santuario di Manoppello, tra i monti abruzzesi, e infatti custodito ed esposto ai fedeli un tessuto, noto come il “velo della Veronica”, o Volto Santo, su cui si ritiene sia rimasto impresso il volto di Gesù da vivo. Si tratterebbe, se le ipotesi fossero confermate, della più preziosa reliquia della cristianità, per secoli conservata nella Basilica di San Pietro: enigmatici episodi, scomuniche papali, intrighi e colpi di scena costellano la storia di questa finissima tela. Dopo aver rischiato di essere distrutto dagli iconoclasti, il Volto giunse a Roma e qui rimase, fra alterne vicende, fino al Sacco del 1527, in seguito al quale scomparve per poi finire, un secolo dopo, sull’altare maggiore del santuario abruzzese. Basandosi su una accurata documentazione, Saverio Gaeta ricostruisce in questo libro un’avventura vera che fa impallidire le piu complesse trame romanzesche. E illustra i risultati di studi storici, iconografici e tissutali i quali — dimostrando che il telo non e dipinto da mano umana, non presenta tracce di pigmenti ed e perfettamente sovrapponibile al volto dell’uomo della Sindone — conducono verso la soluzione definitiva di un affascinante mistero plurisecolare.

Intrighi, furti, scomuniche
e misteri vaticani
attorno al “velo della Veronica”,
la piu importante reliquia
nella storia del cristianesimo.

 

A ogni ostensione la Sindone, il celebre telo di lino conservato nel Duomo di Torino, richiama folle di fedeli attirati dalla fama di quello che molti ritengono essere il lenzuolo funebre di Gesù Cristo. Un’enorme passione popolare che potrebbe presto investire un altro oggetto, la cui esistenza e nota soltanto a pochi esperti e a una ristretta comunità di credenti. Nel santuario di Manoppello, tra i monti abruzzesi, e infatti custodito ed esposto ai fedeli un tessuto, noto come il “velo della Veronica”, o Volto Santo, su cui si ritiene sia rimasto impresso il volto di Gesù da vivo. Si tratterebbe, se le ipotesi fossero confermate, della più preziosa reliquia della cristianità, per secoli conservata nella Basilica di San Pietro: enigmatici episodi, scomuniche papali, intrighi e colpi di scena costellano la storia di questa finissima tela. Dopo aver rischiato di essere distrutto dagli iconoclasti, il Volto giunse a Roma e qui rimase, fra alterne vicende, fino al Sacco del 1527, in seguito al quale scomparve per poi finire, un secolo dopo, sull’altare maggiore del santuario abruzzese. Basandosi su una accurata documentazione, Saverio Gaeta ricostruisce in questo libro un’avventura vera che fa impallidire le piu complesse trame romanzesche. E illustra i risultati di studi storici, iconografici e tissutali i quali — dimostrando che il telo non e dipinto da mano umana, non presenta tracce di pigmenti ed e perfettamente sovrapponibile al volto dell’uomo della Sindone — conducono verso la soluzione definitiva di un affascinante mistero plurisecolare.

Commenti

Autore


  • Saverio Gaeta

    ha lavorato all’“Osservatore Romano” ed è oggi caporedattore di “Famiglia Cristiana”.


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 18.50 €
    • Pagine: 270
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817039949
    • ISBN E-book: 9788858600825

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...