Il Viaggio del destino

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Carla Serena da Venezia al Caucaso

Esploratrice o spia? Le peripezie e gli incontri della donna enigmatica e irrequieta che conquistò per prima le distese del Caucaso.

Che cosa spinge Carla Serena, signora del bel mondo nella Londra del tardo Ottocento, a farsi viaggiatrice solitaria attraverso l'Europa e il Medio Oriente? Belga di nascita e veneziana d'adozione, nel 1849 segue in esilio il marito Leone, patriota amico di Daniele Manin e ricco mediatore navale, brillando nell'alta società londinese e allevando cinque figli. Ma attorno ai cinquant'anni scopre una vocazione giornalistica e inizia a viaggiare inviando intelligenti e argute corrispondenze e ricevendo tributi d'ammirazione da vari sovrani. Da Stoccolma a Gerusalemme, da Atene a San Pietroburgo, sulla via del ritorno compie una deviazione attraverso il Caucaso, prima donna europea a penetrarvi, e vi resta per tre anni arrivando fino in Persia, condotta a suo dire dalla mano del destino. Una versione che non convinse i russi: fu accusata di essere una spia inviata dall'Inghilterra sullo scenario del Grande Gioco, la partita strategica in atto per la supremazia in Asia. Chi fu veramente Carla Serena? L'affascinante, enigmatica giramondo con la sindrome di Ulisse, ingiustamente finita nell'oblio insieme alle sue opere, viene riscoperta in questo libro da Daniela Pizzagalli, che in pagine avvincenti come un romanzo di avventure ripercorre i suoi viaggi e la sua parabola esistenziale. Personalità ricca di contrasti, per la sorprendente capacità di passare senza battere ciglio dallo sfarzo dei ricevimenti reali ai più primitivi tuguri, dal comfort moderno dele ferrovie ai guadi a dorso di mulo, Carla rinuncia gradualmente alle sue raffinate abitudini e scopre attraverso le durezze del viaggio una nuova e più autentica identità, sorretta sempre da un'irremovibile fiducia in se stessa e da un'esuberante attitudine a relazionarsi con le persone più disparate. Regine e odalische, generali e dervisci, circassi, tartari e calmucchi popolano il racconto di Carla Serena di un memorabile campionario di umanità, comunicando un forte messaggio di solidarietà nella diversità.

Carla Serena da Venezia al Caucaso

Esploratrice o spia? Le peripezie e gli incontri della donna enigmatica e irrequieta che conquistò per prima le distese del Caucaso.

Che cosa spinge Carla Serena, signora del bel mondo nella Londra del tardo Ottocento, a farsi viaggiatrice solitaria attraverso l'Europa e il Medio Oriente? Belga di nascita e veneziana d'adozione, nel 1849 segue in esilio il marito Leone, patriota amico di Daniele Manin e ricco mediatore navale, brillando nell'alta società londinese e allevando cinque figli. Ma attorno ai cinquant'anni scopre una vocazione giornalistica e inizia a viaggiare inviando intelligenti e argute corrispondenze e ricevendo tributi d'ammirazione da vari sovrani. Da Stoccolma a Gerusalemme, da Atene a San Pietroburgo, sulla via del ritorno compie una deviazione attraverso il Caucaso, prima donna europea a penetrarvi, e vi resta per tre anni arrivando fino in Persia, condotta a suo dire dalla mano del destino. Una versione che non convinse i russi: fu accusata di essere una spia inviata dall'Inghilterra sullo scenario del Grande Gioco, la partita strategica in atto per la supremazia in Asia. Chi fu veramente Carla Serena? L'affascinante, enigmatica giramondo con la sindrome di Ulisse, ingiustamente finita nell'oblio insieme alle sue opere, viene riscoperta in questo libro da Daniela Pizzagalli, che in pagine avvincenti come un romanzo di avventure ripercorre i suoi viaggi e la sua parabola esistenziale. Personalità ricca di contrasti, per la sorprendente capacità di passare senza battere ciglio dallo sfarzo dei ricevimenti reali ai più primitivi tuguri, dal comfort moderno dele ferrovie ai guadi a dorso di mulo, Carla rinuncia gradualmente alle sue raffinate abitudini e scopre attraverso le durezze del viaggio una nuova e più autentica identità, sorretta sempre da un'irremovibile fiducia in se stessa e da un'esuberante attitudine a relazionarsi con le persone più disparate. Regine e odalische, generali e dervisci, circassi, tartari e calmucchi popolano il racconto di Carla Serena di un memorabile campionario di umanità, comunicando un forte messaggio di solidarietà nella diversità.

Commenti

Autore


  • Daniela Pizzagalli

    Daniela Pizzagalli, giornalista e psicologa, è un’affermata autrice di biografie storiche. Tra i suoi titoli pubblicati per Rizzoli, La dama con l’ermellino (1999, disponibile in BUR), La Signora [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 18.50 €
    • Pagine: 320
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817012911

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...