Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il canone americano

Harold Bloom

Rizzoli

Lo spirito creativo e la grande letteratura

Harold Bloom lesse Moby Dick nell’estate del suo decimo compleanno. Quel ragazzino era destinato a diventare uno dei maggiori studiosi di letteratura della sua epoca, autore di libri che hanno segnato la storia della critica, come Il canone occidentale, dove ci ha insegnato ad amare i grandi classici della letteratura mondiale di tutti i tempi. Ora Bloom dedica la sua nuova opera ai “dodici creatori del sublime americano”: Whitman e Melville, Emerson e Emily Dickinson, Hawthorne e Henry James, Stevens e Eliot, Twain e Frost, Faulkner e Hart Crane, “scelti perché rappresentano lo sforzo incessante di trascendere l’uomo senza rinunciare all’umanesimo”. Questo personalissimo Canone americano riafferma il peculiare approccio critico di Bloom e rappresenta l’ennesima dichiarazione d’amore dell’autore per la letteratura e il suo ruolo necessario nella vita dell’uomo. “Intorno a questi dodici autori ruota, secondo me, la proliferazione della coscienza grazie alla quale continuiamo a vivere e a scoprire il senso dell’essere.”

Libri Correlati

vedi tutti