Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il cacciatore di luce

Giovanni Ferrero

Rizzoli

Per Ernest Hamilton, l’ispirazione è un fatto di colore e luce. Dipinge con il cuore, da quando ha fatto dell’Africa la sua casa: paesaggi che commuovono, come i ritratti dell’umanità sofferente che li popola. La sua è una vita da artista solitario, che ha scelto di fuggire dalla mondanità nel suo buen retiro sulle scogliere di Cape Town. È lì che si dedica alla ricerca delle cromie perfette, il cuore ormai indurito dall’assenza di amore. Fino a quando nelle sue giornate irrompe Serena, fiorista con un dono unico – la capacità di esprimere gli stati d’animo attraverso le sue composizioni – e con la passione per la pittura. In poche settimane, la donna farà del burbero Ernest il proprio mentore e maestro. Ma all’improvviso una debolezza misteriosa la colpisce, mettendo in pericolo il loro armonioso rapporto e la ritrovata felicità dell’uomo. È Johnny, amico di lunga data del pittore e medico, a comunicare a Ernest lo spietato verdetto: leucemia. Dietro quella malattia, però, sembra allungarsi l’ombra di un colosso farmaceutico disposto a tutto per conquistare il mercato. E forse i tre cadaveri di donne ritrovati in città – i volti vistosamente imbellettati e delle orchidee nere strette in pugno – hanno qualcosa a che vedere con il malessere che affligge Serena. Toccherà all’ispettore Santos e all’agente Kay, tenace poliziotta alle prime armi, fare luce sulla vicenda e fermare la scia di sangue che un serial killer sta lasciando dietro di sé…