Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Giovanni Gentile. Scritti per il Corriere (1927 – 1944)

Rizzoli
Copertina di: Giovanni Gentile. Scritti per il Corriere (1927 – 1944)

Il volume raccoglie una scelta degli articoli che Gentile pubblicò nel «Corriere della Sera» tra il 1927 e il 1944, in cui il filosofo siciliano si sofferma principalmente sui rapporti tra Stato e Chiesa e sull’organizzazione delle istituzioni, in particolare quelle scolastiche. Il filo comune che percorre questi scritti è il ruolo centrale che la costruzione dello Stato totalitario riveste agli occhi di Gentile. Così, negli articoli sulla questione romana, che precedono di pochi anni la firma dei Patti lateranensi, egli esprime l’idea del carattere ugualmente totalitario della Chiesa e dello Stato fascista e la sua avversione al Concordato.Nella sua introduzione, Turi esamina, anche sulla base di fonti di archivio, la storia della collaborazione tra Gentile e il quotidiano milanese: se gli articoli sono inseriti all’interno del percorso intellettuale e politico del filosofo, tutta l’attività di opinionista svolta dalle colonne del «Corriere» è analizzata nel contesto dei rapporti tra Gentile e il fascismo, in modo da offrire una coerente e chiara cornice interpretativa entro cui affrontare la lettura di questi scritti.