Everest

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


In un lungo, emozionante racconto illustrato Simone Moro ripercorre vent’anni di spedizioni in Himalaya, anni di grandi soddisfazioni ma anche di difficoltà e di rinunce. Il suo è un lungo viaggio di avvicinamento, dalle Alpi bergamasche fino in cima al sogno di raggiungere la vetta più alta della Terra e realizzare il suo destino di alpinista sulla scia dei grandi del passato. L’Everest per Simone non è solo una vetta da raggiungere, è la ragione per cui vale la pena di crescere, di camminare dal campo base alla cima, attraverso crepacci, successi, bufere improvvise, momenti di sconforto, incontri. Dalle sue parole emerge un modo di intendere l’alpinismo, come un mezzo e non un fine, e di considerare quel massiccio di rocce e ghiaccio come una metafora della vita: un percorso lungo il quale si possono imboccare strade diverse e in cui la rinuncia può diventare una virtù, dove si trovano veri amici e persone di cui è meglio non fidarsi. La storia della conquista dell’Everest – la tragedia di Mallory, il successo del 1953 di Hillary e Tenzing, la scalata senza ossigeno di Messner, la prima spedizione italiana di Monzino del 1973, la via americana mai più ripetuta di Tom Hornbein – si intreccia con le imprese di Simone Moro e le colloca in una dimensione storica. L’alpinista bergamasco si confronta con gli esploratori del passato e segna la sua via.

In un lungo, emozionante racconto illustrato Simone Moro ripercorre vent’anni di spedizioni in Himalaya, anni di grandi soddisfazioni ma anche di difficoltà e di rinunce. Il suo è un lungo viaggio di avvicinamento, dalle Alpi bergamasche fino in cima al sogno di raggiungere la vetta più alta della Terra e realizzare il suo destino di alpinista sulla scia dei grandi del passato. L’Everest per Simone non è solo una vetta da raggiungere, è la ragione per cui vale la pena di crescere, di camminare dal campo base alla cima, attraverso crepacci, successi, bufere improvvise, momenti di sconforto, incontri. Dalle sue parole emerge un modo di intendere l’alpinismo, come un mezzo e non un fine, e di considerare quel massiccio di rocce e ghiaccio come una metafora della vita: un percorso lungo il quale si possono imboccare strade diverse e in cui la rinuncia può diventare una virtù, dove si trovano veri amici e persone di cui è meglio non fidarsi. La storia della conquista dell’Everest – la tragedia di Mallory, il successo del 1953 di Hillary e Tenzing, la scalata senza ossigeno di Messner, la prima spedizione italiana di Monzino del 1973, la via americana mai più ripetuta di Tom Hornbein – si intreccia con le imprese di Simone Moro e le colloca in una dimensione storica. L’alpinista bergamasco si confronta con gli esploratori del passato e segna la sua via.

Commenti

Autore


  • autore_img
    Simone Moro

    (Bergamo, 1967), uno dei più famosi alpinisti al mondo, si è specializzato nella salita di ottomila in inverno. Pilota di elicottero, ha organizzato una squadra di elisoccorso in Nepal. [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Genere e argomento: Lifestyle, Sport e Tempo Libero
    • Collana: NATURA E PAESAGGIO – ILLUSTRATI
    • Prezzo: 35.00 €
    • Pagine: 336
    • Formato libro: 24 x 20
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817062961
    • ISBN E-book: 9788858647059

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...