Dietro le quinte della storia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

La Storia è come un film: un emozionante succedersi di fotogrammi. Nel raccontarla, però, c’è spesso la tendenza a concentrarsi sui grandi avvenimenti e sui singoli protagonisti, trascurando così le realtà sociali ed economiche che sono all’origine degli eventi. Ma l’evolversi della vita quotidiana nel tempo è anch’esso un racconto appassionante e, soprattutto, capire come sia cambiato nei secoli il modo in cui la gente si nutre, si sposta, riscalda gli ambienti, fa l’amore, amministra la giustizia… è una chiave fondamentale per leggere correttamente il cammino dell’umanità attraverso le epoche, dall’Antichità a oggi. In un dialogo stimolante Piero Angela, il padre della divulgazione in Italia – qui nelle vesti di interlocutore curioso –, e lo storico Alessandro Barbero ci accompagnano in un viaggio affascinante che ci immerge nelle esistenze di tanti uomini comuni di diversi periodi e di differenti aree geografiche, svelandone gli usi, i costumi e la mentalità. Ci si apre così per esempio un mondo in cui, se un contadino possedeva zappe di ferro, le custodiva gelosamente e addirittura le inseriva nel testamento per lasciarle in eredità. Oppure scopriamo che quello della cintura di castità è solo un mito creato nel Rinascimento per colorire la vita medievale, e veniamo a conoscenza del motivo che spinse Carlo Magno a ignorare i suoi medici quando gli consigliarono di fare del bollito l’alimento principale della propria dieta. In questo percorso, raccontato con rigore storico ma anche punteggiato di tanti aneddoti e curiosità, è affascinante accorgersi come l’uomo abbia sempre affrontato difficoltà e condizioni avverse con fantasia, intelligenza e spirito di adattamento. Inoltre, risulta chiaro il ruolo rivoluzionario della tecnologia, dell’energia e della conoscenza, fattori che da sempre dominano lo sviluppo economico e consentono a un Paese o a un popolo di essere all’altezza delle grandi sfide in corso. Ma l’idea che forse ci rimarrà più impressa dopo la lettura di Dietro le quinte della Storia è che in ogni epoca si viveva per lavorare e costruire, per amare e farsi una famiglia, per affermarsi e proteggere i propri cari. Esattamente come oggi.

La Storia è come un film: un emozionante succedersi di fotogrammi. Nel raccontarla, però, c’è spesso la tendenza a concentrarsi sui grandi avvenimenti e sui singoli protagonisti, trascurando così le realtà sociali ed economiche che sono all’origine degli eventi. Ma l’evolversi della vita quotidiana nel tempo è anch’esso un racconto appassionante e, soprattutto, capire come sia cambiato nei secoli il modo in cui la gente si nutre, si sposta, riscalda gli ambienti, fa l’amore, amministra la giustizia… è una chiave fondamentale per leggere correttamente il cammino dell’umanità attraverso le epoche, dall’Antichità a oggi. In un dialogo stimolante Piero Angela, il padre della divulgazione in Italia – qui nelle vesti di interlocutore curioso –, e lo storico Alessandro Barbero ci accompagnano in un viaggio affascinante che ci immerge nelle esistenze di tanti uomini comuni di diversi periodi e di differenti aree geografiche, svelandone gli usi, i costumi e la mentalità. Ci si apre così per esempio un mondo in cui, se un contadino possedeva zappe di ferro, le custodiva gelosamente e addirittura le inseriva nel testamento per lasciarle in eredità. Oppure scopriamo che quello della cintura di castità è solo un mito creato nel Rinascimento per colorire la vita medievale, e veniamo a conoscenza del motivo che spinse Carlo Magno a ignorare i suoi medici quando gli consigliarono di fare del bollito l’alimento principale della propria dieta. In questo percorso, raccontato con rigore storico ma anche punteggiato di tanti aneddoti e curiosità, è affascinante accorgersi come l’uomo abbia sempre affrontato difficoltà e condizioni avverse con fantasia, intelligenza e spirito di adattamento. Inoltre, risulta chiaro il ruolo rivoluzionario della tecnologia, dell’energia e della conoscenza, fattori che da sempre dominano lo sviluppo economico e consentono a un Paese o a un popolo di essere all’altezza delle grandi sfide in corso. Ma l’idea che forse ci rimarrà più impressa dopo la lettura di Dietro le quinte della Storia è che in ogni epoca si viveva per lavorare e costruire, per amare e farsi una famiglia, per affermarsi e proteggere i propri cari. Esattamente come oggi.

Commenti

Autori (2)


  • Piero Angela

    è autore di programmi televisivi di grande successo dedicati alla scienza, alla storia e all’economia, fra i quali Quark e Superquark. Ha scritto molti libri tradotti in varie lingue su diversi arg [...]

  • Alessandro Barbero

    insegna Storia medievale presso l’Università del Piemonte Orientale. Autore prolifico di narrativa e di saggistica, ha vinto nel 1996 il Premio Strega con Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle gen [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: VARIA
    • Prezzo: 17.50 €
    • Pagine: 270
    • Formato libro: 21 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817061476
    • ISBN E-book: 9788858639214

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...