Conversazione in Sicilia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Un romanzo, e più che un romanzo. Sulla linea d’un viaggio di fantasia, come il Don Chisciotte e le Anime Morte di Gogol, la vita intera d’una madre e d’un figlio a confronto. E nella madre c’è la divina terra che ragiona, nel figlio la tortura d’un rinnovato sentimento cristiano. Il tempo della narrazione accomuna presente e passato.

 

Uno veramente dei migliori tra i nuovi scrittori italiani

(Ernest Hemingway: nella prefazione alla traduzione americana di Conversazione)

 

… il mio stile più ricco è la voce sintetica del protagonista, e la mia formula è <<come se la cava un tale in una data situazione>>… Tutt’altro Vittorini che, ignorando dantescamente il protagonista, può farne simbolo senza sforzo…

(Cesare Pavese: Il mestiere di vivere)

 

Si ripone questo libro e si ha l’impressione di aver avuto un’esperienza valida non solo come arte ma anche come vita. Soggetto del libro è il genere umano, un viaggio dal dubbio sull’uomo verso una realizzazione dell’uomo…

(Stephen Spender)

 

Il sangue e il sesso non più seguiti nel loro discendere come nell’arte naturalistica, ma còlti immobili all’origine dell’uomo, simili all’antico fato tragico.

(Pietro Pancrazi)

 

Una svolta della giovane narrativa italiana.

(Mario Alicata - 1941)

 

Non vi è, nel mondo d’oggi, spirito più tenero e più caldo di quello dei contadini italiani e, in particolare, siciliani. E’ in essi la più piena nobiltà del mondo, e il libro di Vittorini l’ha colta…

(Tennessee Williams)

 

In nessun libro recente il dolore e l’angoscia, il dato umano che è all’origine della creazione, sono apparsi così evidenti… Conversazioni in Sicilia ha un valore assoluto di allegoria, unica allegoria possibile del sentimento, discorso in cui gli uomini e le cose portano segni a noi familiari e tuttavia sono sempre molto remoti, oltre i limiti della propria cronaca…

(Gaime Pintor – Il sangue d’Europa)

 

Perfettamente bello e un libro originale… Un libro che lascerà un’eco per lungo tempo…

(Robert Penn Warren)

Un romanzo, e più che un romanzo. Sulla linea d’un viaggio di fantasia, come il Don Chisciotte e le Anime Morte di Gogol, la vita intera d’una madre e d’un figlio a confronto. E nella madre c’è la divina terra che ragiona, nel figlio la tortura d’un rinnovato sentimento cristiano. Il tempo della narrazione accomuna presente e passato.

 

Uno veramente dei migliori tra i nuovi scrittori italiani

(Ernest Hemingway: nella prefazione alla traduzione americana di Conversazione)

 

… il mio stile più ricco è la voce sintetica del protagonista, e la mia formula è <<come se la cava un tale in una data situazione>>… Tutt’altro Vittorini che, ignorando dantescamente il protagonista, può farne simbolo senza sforzo…

(Cesare Pavese: Il mestiere di vivere)

 

Si ripone questo libro e si ha l’impressione di aver avuto un’esperienza valida non solo come arte ma anche come vita. Soggetto del libro è il genere umano, un viaggio dal dubbio sull’uomo verso una realizzazione dell’uomo…

(Stephen Spender)

 

Il sangue e il sesso non più seguiti nel loro discendere come nell’arte naturalistica, ma còlti immobili all’origine dell’uomo, simili all’antico fato tragico.

(Pietro Pancrazi)

 

Una svolta della giovane narrativa italiana.

(Mario Alicata - 1941)

 

Non vi è, nel mondo d’oggi, spirito più tenero e più caldo di quello dei contadini italiani e, in particolare, siciliani. E’ in essi la più piena nobiltà del mondo, e il libro di Vittorini l’ha colta…

(Tennessee Williams)

 

In nessun libro recente il dolore e l’angoscia, il dato umano che è all’origine della creazione, sono apparsi così evidenti… Conversazioni in Sicilia ha un valore assoluto di allegoria, unica allegoria possibile del sentimento, discorso in cui gli uomini e le cose portano segni a noi familiari e tuttavia sono sempre molto remoti, oltre i limiti della propria cronaca…

(Gaime Pintor – Il sangue d’Europa)

 

Perfettamente bello e un libro originale… Un libro che lascerà un’eco per lungo tempo…

(Robert Penn Warren)

Commenti

Autore


  • autore_img
    Elio Vittorini

    nacque a Siracusa nel 1908. A 23 anni esordì con Piccola borghesia e nel 1932 scrisse Viaggio in Sardegna (ristampato nel 1952 con il titolo Sardegna come un’infanzia). È di quegli anni anche il [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: VARIA – ILLUSTRATI
    • Prezzo: 25.00 €
    • Pagine: 248
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817015486

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...