Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Casa Biagi

Bice Biagi Carla Biagi

Rizzoli
Copertina di: Casa Biagi

Tutto iniziò con un tè danzante, una domenica di guerra del 1940. Un giovane Enzo, già innamorato del giornalismo, si lascia sedurre dalle più belle gambe di Bologna, quelle della maestrina Lucia appena tornata da un incarico a Pozzuoli. È così che scocca la scintilla e si apre al lettore la porta di Casa Biagi. Da allora sono passati settant’anni di storia italiana vista attraverso i successi e i dolori, le risate e le sfuriate, le battaglie e le imprese di un grande uomo, amato, smitizzato, temuto, raccontato dalle sue figlie. Come tutti i bambini, le sorelle Biagi se ne infischiano delle priorità dei grandi, ne sopportano con certosina pazienza le mancanze e i difetti, ne coltivano i lati più autentici sperando sempre, spesso invano, che si concentrino finalmente sulle cose importanti. Anche oggi, che bambine non sono più, conservano nella voce quella ruvida e divertente saggezza filiale che non risparmia nessuno e va dritta al sodo. Il fatto è — sembrano dire la Bice e la Carla, se possibile ancora più argute e taglienti del padre — che la direzione di “Epoca” e le corrispondenze per “La Stampa”, la Rai e il “Resto del Carlino”, il “Corriere” e “la Repubblica”, l’editto bulgaro e RT-Rotocalco televisivo sono una passeggiata rispetto all’avventura quotidiana di una famiglia “quasi” normale che nasce, cresce, si ama e si accapiglia, si sposa e si ribella, si tiene e si sostiene in tutti i bivi e le scelte della vita. È di questo che saranno sempre riconoscenti a Enzo e a Lucia. Una saga familiare e insieme un ritratto intimo e inedito di uno dei giornalisti più amati d’Italia, colto tra le mura di casa sua. Che, al netto degli eventi memorabili e dei nomi illustri che spuntano a sorpresa da ogni angolo, è anche un po’ la nostra.

Libri Correlati

vedi tutti