Aspettando te

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


E adesso ci siamo, adorata Maelle.
Stai dormendo stesa sul mio seno
e respiri profondamente.
Ti fidi già della tua mamma.
Da oggi la nostra vita non sarà più la stessa,
da oggi inizia la più straordinaria storia d’amore.
Tra una madre e sua figlia,
un sentimento definitivo, per sempre.
Niente mi è mai sembrato così definitivo
come l’amore che provo già per te.
Benvenuta in questo mondo, Maelle.
Sono le 8,45 del 21 febbraio 2009.
Aspettando te ho vissuto la mia vita,
da adesso la vivrò con te.

 

Avevo fortissimamente voluto questa bambina. A dispetto di tutto: dell’età, delle cure infruttuose, delle difficoltà, delle voci contro. All’ improvviso ho pensato alle leonesse. Le madri coraggiose disposte a tutto per proteggere i loro cuccioli. Sentivo quella stessa forza in me.
Tutto inizia con un incontro improvviso a Marrakech, di quelli che cambiano la vita. È amore e, insieme, nasce il desiderio di maternità, inaspettato e travolgente. La felicità sembra a portata di mano. Ma non è così. Per Antonella Clerici – ce lo racconta lei stessa in questo libro intimo, denso di emozioni come un romanzo – il confronto con la realtà è una doccia gelida. “Avrebbe dovuto pensarci prima”, si sente rispondere dalla gran parte dei medici a cui si rivolge. L’orologio biologico è spietato. Tuttavia, Antonella non si arrende. La gravidanza, un traguardo naturale e quasi scontato per tante, si trasforma per lei in una ricerca necessaria, inevitabile, una lotta contro il tempo, un percorso tra specialisti e cure costellato di delusioni, rischi, fallimenti. La sua determinazione, però, è incrollabile, così come l’ottimismo che la caratterizza. Nonostante le difficoltà, nel profondo del cuore lei non dubita per un istante che, prima o poi, riuscirà a stringere il suo piccolo fra le braccia. Oggi le donne tendono a posticipare il momento in cui diventare madri. Perciò si trovano spesso a fare i conti con le incognite della maternità dopo i quarant’anni, come è successo ad Antonella che, in Aspettando te, svela la sua storia personale, scandaglia senza reticenze paure e diffi coltà, e descrive – in pagine toccanti – quella sensazione che nessun uomo potrà mai comprendere, quel misto di potere e fragilità, di grazia e commozione, di onnipotenza e terrore che prova una donna nel momento in cui ha un fi glio. Può farlo perché, grazie alla sua tenacia, oggi è finalmente la mamma felice di Maelle.

E adesso ci siamo, adorata Maelle.
Stai dormendo stesa sul mio seno
e respiri profondamente.
Ti fidi già della tua mamma.
Da oggi la nostra vita non sarà più la stessa,
da oggi inizia la più straordinaria storia d’amore.
Tra una madre e sua figlia,
un sentimento definitivo, per sempre.
Niente mi è mai sembrato così definitivo
come l’amore che provo già per te.
Benvenuta in questo mondo, Maelle.
Sono le 8,45 del 21 febbraio 2009.
Aspettando te ho vissuto la mia vita,
da adesso la vivrò con te.

 

Avevo fortissimamente voluto questa bambina. A dispetto di tutto: dell’età, delle cure infruttuose, delle difficoltà, delle voci contro. All’ improvviso ho pensato alle leonesse. Le madri coraggiose disposte a tutto per proteggere i loro cuccioli. Sentivo quella stessa forza in me.
Tutto inizia con un incontro improvviso a Marrakech, di quelli che cambiano la vita. È amore e, insieme, nasce il desiderio di maternità, inaspettato e travolgente. La felicità sembra a portata di mano. Ma non è così. Per Antonella Clerici – ce lo racconta lei stessa in questo libro intimo, denso di emozioni come un romanzo – il confronto con la realtà è una doccia gelida. “Avrebbe dovuto pensarci prima”, si sente rispondere dalla gran parte dei medici a cui si rivolge. L’orologio biologico è spietato. Tuttavia, Antonella non si arrende. La gravidanza, un traguardo naturale e quasi scontato per tante, si trasforma per lei in una ricerca necessaria, inevitabile, una lotta contro il tempo, un percorso tra specialisti e cure costellato di delusioni, rischi, fallimenti. La sua determinazione, però, è incrollabile, così come l’ottimismo che la caratterizza. Nonostante le difficoltà, nel profondo del cuore lei non dubita per un istante che, prima o poi, riuscirà a stringere il suo piccolo fra le braccia. Oggi le donne tendono a posticipare il momento in cui diventare madri. Perciò si trovano spesso a fare i conti con le incognite della maternità dopo i quarant’anni, come è successo ad Antonella che, in Aspettando te, svela la sua storia personale, scandaglia senza reticenze paure e diffi coltà, e descrive – in pagine toccanti – quella sensazione che nessun uomo potrà mai comprendere, quel misto di potere e fragilità, di grazia e commozione, di onnipotenza e terrore che prova una donna nel momento in cui ha un fi glio. Può farlo perché, grazie alla sua tenacia, oggi è finalmente la mamma felice di Maelle.

Commenti

Autore


  • autore_img
    Antonella Clerici

    Antonella Clerici è nata a Legnano (Milano). È uno dei volti più noti e amati della televisione italiana: oltre al programma di cucina “La Prova del Cuoco”, è a [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli
    • Collana: VARIA
    • Prezzo: 5.90 €
    • Pagine: 364
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817039277

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...